hello-kitty-173791

Il caso Hello Kitty: essenza ed esistenza

È notizia recente che Hello Kitty in realtà non è un gatto. Esatto, avete capito bene. Quando ho letto i vari titoli della notizia il mio cervello ha subito fatto un parallelismo con Hello Spank: chissà perché da piccola ero convinta che fosse un gatto.  Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments

IMG_4985

Storytelling: un vaso di fiori finti?

Lo storytelling – strumento sempre più prezioso per chi voglia fare branding – è l’arte (o tecnica, piuttosto) di saper raccontare una storia, una senzazione, un’emozione; la capacità di rendere fruibile all’esterno un ricordo, un sogno, una visione.

Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments

paradigma

Della necessità di un cambiamento paradigmatico

 

 

Stamani mi sono imbattuta in questo bell’articolo di Rudy Bandiera sul valore della collaborazione e contentente una forte critica all’esacerbata, forsennata competizione che inesorabilmente porta a schiacciare e prevaricare gli altri.

Vi lascio un paio dei passaggi più significativi.

Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments

snapchat

Snapchat e l’anti-storicizzazione

Non so se avete già sentito parlare dell’app Snapchat che sta spopolando Oltreoceano. In pratica, si tratta di una sorta di Whatsapp con messaggi che si autodsitruggono dopo qualche secondo come nei migliori film d’azione. Ebbene, a quanto pare i colossi Google e Facebook stanno facendo a gara per accaparrarselo (vi rimando a questa ottima analisi tecnica della questione: Snapchat: un’ipotesi su quanto potrebbe valere per Facebook).

È ormai un dato di fatto che la possibilità di iper-controllo delle informazioni reso disponibile dai social network sta portando a una sorta di burnout. L Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments

eroe

Di comunicazione, archetipi, guerrieri

Colgo l’occasione per questa riflessione dallo spunto offerto dal nuovo spot Enel, basato sull’archetipo del “guerriero”.

Ci sono voluti secoli prima che l’occidente riuscisse ad affrancarsi dal concetto greco di kalòs kai agathòs: questa frase, il “bello e il buono” letteralmente, reca con sé il concetto per cui ciò che è buono deve essere necessariamente anche bello e viceversa. Concetto che ovviamente aveva un proprio senso peculiare nel contesto storico e sociale di riferimento, quello dell’antica Grecia appunto. Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments

kant

Sapere Aude

Era il 1784 quando Kant scriveva il saggio Risposta alla domanda: cos’è l’Illuminismo (Beantwortung der Frage: Was ist Aufklärung?).
Ecco come Kant definisce l’Illuminismo:

“Illuminismo è l’uscita dell’uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso. Minorità è l’incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro. Imputabile a se stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d’intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro. Sapere aude! Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! È questo il motto dell’Illuminismo.” Continua a leggere

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Google+ Comments